Le mutande scomparse

24-25/07/2017

Il nostro Faccio-io ha quasi quattro anni e tanta voglia di essere indipendente.
Da tempo, ormai, la mattina si veste da solo, si rifà il suo letto e spesso mi fa notare che anche il lettone va sistemato e che ha bisogno di una mano per farlo perché, per lui, è troppo grande.
Dopo le faccende domestiche facciamo colazione, ci laviamo i denti e andiamo alla scuola materna.
Giunto qui, ripone nel suo armadietto il cappellino, dà un bacio a mamma e papà e poi corre a giocare con gli amici.

Nell’armadietto ha un cambio completo di vestiti, da utilizzare in caso di “incidenti”. Chiaramente, ormai, sono cose che si verificano poco spesso e quindi quei vestiti -che stazionano lì per settimane senza essere utilizzati- sono indumenti di fortuna, di seconda o terza mano.  Maglietta e pantaloncini sbiaditi da svariati lavaggi e mutandine completamente bianche.  Di solito le usa colorate o con dei disegni.

Una sera noto che indossa uno slip bianco e, quindi, mi stupisco. Indagando, scopro che lo ha indossato all’asilo.  Poi mi spiega che si è fatto pipì addosso e che la maestra l’ha cambiato.
Che strano. Non ho trovato il sacchetto contenente le cose da lavare nell’armadietto.  Domani guarderò meglio.

Un nuovo giorno ci vede alle prese con le solite faccende e con le solite corse per arrivare in orario ai nostri appuntamenti.
Stavolta faccio caso al contenuto dell’armadietto, ma non c’è niente. Sbircio anche in quelli vicini -caso mai la maestra avesse avuto un momento di distrazione- ma non trovo niente nemmeno lì.  Mi rassegno.  In un anno non abbiamo mai perso niente, doveva capitare proprio a tre giorni dalla fine della scuola.  Pazienza.  Sono solo un paio di mutande.
La giornata prosegue di corsa come al solito e presto arriva il momento di andare a prendere Faccio-io a scuola.
Incontro casualmente la sua maestra in corridoio e mi ritorna in mente il mistero delle mutande.
Provo a chiedere.
Lei non mette subito a fuoco il fatto. Poi assume un’espressione tra il divertito e lo sconcertato.
Mi preoccupo.
Mi dice: “Mamma, devi sapere che ieri, quando ho portato i bambini in bagno, ho scoperto che Faccio-io… non indossava le mutande!”
A questa rivelazione faccio tanto d’occhi e penso: “Ma com’è possibile?”
“Lui mi ha spiegato” continua la maestra “che si è vestito da solo e che se le è dimenticate. Allora ne abbiamo prese un paio dall’armadietto.”

Mistero svelato.

Niente pipì addosso.

Niente cambio.

Le mutandine proprio non c’erano!

Con un pò di vergogna per non aver controllato abbasso lo sguardo su Faccio-io e, solo ora, noto che sotto la maglietta indossa ancora…il pigiama!
Da domani prima di uscire di casa mi dedicherò ad un’accurata ispezione!

 

 

 

 

 

4 pensieri su “Le mutande scomparse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...