L’ultimo ballo

05/06/2017

Sabato sera in una discoteca.
Ventisette o ventotto anni.
Discoteca ormai senza nome, ne ha cambiati troppi.
Discoteca in riva al lago, oltre a noi i turisti.
Mi sento a mio agio, è successo raramente.
Quattro di mattina, pista quasi deserta.
Pantaloni a pinocchietto con un ricamo sul ginocchio.
Musica forte, brezza di lago.
Mi diverto molto, voglio divertirmi così fino all’ultimo minuto.
E’ l’ultima volta e in quel momento non lo so.  Crogiolandomi nella mia spensieratezza, ho la convinzione di poter rivivere ancora questi magici istanti.
Ma poi…  Una volta si torna a casa presto, una volta si va in un altro posto, una volta non si esce, una volta si cerca un posto tranquillo per fare due chiacchiere tra amici.  E di volta in volta passano gli anni.  Passano i trenta e solo l’idea di andare in discoteca mi fa sentire fuori luogo.  Volano gli anni, ma rimane il ricordo di quella notte perfetta e spensierata e un flash mentre ballo in una pista semi-deserta alle quattro di mattina, indossando un paio di pinocchietti con un ricamo su un ginocchio.  Pensando: “Sabato prossimo ancora!”.

ultimo ballo_3

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...