Una pessima giornata

12 settembre 2021

Ore 6.30

L’umana femmina scende dal piano di sopra. Strano. Di solito è l’umano maschio che si palesa di buon mattino. Le vado incontro, una coccola fa sempre piacere. E poi si sa mai che arrivi anche qualche crocchetta. Niente crocchetta, solo una coccola. Tirchia! La seguo in cucina e mi apre la porta finestra per uscire in giardino. Bella trovata, SenzaPellicciaFemmina! Esco a perlustrare il giardino, una cosa veloce poi torno in casa. Comincia ad essere freschino di mattina. Fortuna che l’umana femmina ha lasciato la porta aperta. Ma! Chi osa! Brutto gattaccio Rosso tu cosa ci fai in casa mia! Fffffffila via, sai?!? Quel miserabile! Invece di uscire scappa di sotto! Ma se lo becco! Mi ha fatto gonfiare tutto il pelo, cosa che odio perché poi rimango scombussolata. Dove ti sei nascosto, infame, fuori dalla mia tana!! Via dai miei umani!!! Toh, parli di un SenzaPelliccia ed ecco che ne compare subito uno. Che fai? SenzaPellicciaMaschio, dove mi porti? Devo cacciare l’intruso, non puoi portarmi via! Ma guarda questo, mi obbliga a scendere due piani di scale, ma che gli è preso? E ora? Dov’è il Rosso? Dov’è? Ah, ecco l’umana femmina. Brava, brava, finalmente qualcuno che si preoccupa di riempirmi la ciotola gnam gnam gnam… Ora ci vuole proprio un riposino…

Ore 10.50

L’umana femmina mi chiude nella mia stanza. Ma cosa succede oggi? Quell’odioso campanello! Intrusi umani, stavolta! Fortuna che io sto qua nella mia cuccia a riposarmi ancora un po’….

Ore 14.15

L’umana femmina apre la porta. Evviva gli intrusi se ne saranno andati via! Mi precipito subito in giardino cosaaaa? Tradimento, tradimento!!! Qui ci sono umani in miniatura! I terribili umani in miniatura!!! Come hai potuto farmi credere che se ne erano andati via? Che fai? Dove mi porti ora? Fuori? Ma qui ci sono anche altri umani! Appena tocco terra fuggo nel giardino dei vicini. Che paura, mici! Qui sono al sicuro. Non torno più di là. Almeno finché non saranno tutti andati via.

Ore 18.10

Trotterello in cucina. Tutto è tornato alla normalità. Sono contenta, anche se non disdegnerei un po’ di cibo. Questo trambusto mi ha messo appetito. Ehi! Ma chi si affaccia alla finestra della cucina? CodaCorta? Ti avevo detto di tornare dai tuoi umani, usurpatrice di crocchette!! Adesso ti inseguo fino al cancello! No ma, che vi succede oggi? Tutti a voler mangiare dalla mia ciotola? Vattene via, Sbiadito, qui non danno da mangiare nemmeno a me, cosa speri di trovare? Accipicchia che giornataccia. E poi dicono che la vita dei gatti non è stressante!

Una splendida giornata

12 settembre 2021

Ore 6.30

Mi alzo un po’ prima del solito e scendo in cucina a prendere un bicchiere d’acqua. Non faccio in tempo ad arrivare in sala che Mila mi corre incontro per fare due coccole. Sì, lo so, vorrebbe anche mangiare, ma adesso non è il momento. Le apro invece la porta finestra della cucina, così esce a sgranchirsi le zampe. Anzi, le lascio aperta la porta, così si arrangia a rientrare e io posso tornare di nuovo nel letto. Non faccio in tempo a prendere sonno che sento dei miagolii arrabbiati. In casa! Mio marito porta la Mila in camera, dicendo che ha bloccato un gatto rosso sulle scale che vanno nell’interrato. Lo sapevo che avrei dovuto chiudere la porta della cucina! Scendo a controllare e in effetti c’è un grosso gatto rosso rintanato in un angolino del sottoscala. Poveretto, è terrorizzato. Riusciamo a rassicurarlo e nel giro di un paio di minuti trova la via d’uscita. Ne approfitto per dar da mangiare alla Mila, così da tranquillizzare anche lei.

Ore 10.50

Tra poco arrivano gli amici. Dato che Mila non tollera la presenza di altre persone e men che meno di bambini, la chiudo nella sua stanza.

Ore 14.15

Vado a vedere come sta la gatta. Apro la porta e… Questa mi passa in mezzo alle gambe e corre su per le scale! Ma cosa fa? Non ha sentito che ci sono ancora qui gli ospiti? E pensare che i bambini fanno un bel baccano! Decido di salvarla portandola fuori. Che vada a farsi un giro dai vicini.

Ore 18.10

Gli amici sono appena andati via. È stata una domenica molto piacevole. Faccio-io si è divertito a giocare con Principessa Maya e suo fratello e noi ci siamo rilassati chiacchierando con i loro genitori. La Mila torna in casa, felice che non ci sia più trambusto. Esco per cominciare a sistemare la tavola e chi ti vedo? Non uno, ma ben due gatti che aspettano eventuali crocchette. La Mila non la prende bene, poverina! Esce dalla cucina come un razzo e comincia ad inseguire la prima gatta. Poi si accorge che ce n’è anche un altro e caccia pure lui. Povera Mila, oggi non gliene va dritta una!

13 pensieri su “Una pessima giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...